fbpx

Trasferirsi in Lettonia: tutte le informazioni utili

trasferirsi lettonia

La Lettonia, o più propriamente Repubblica di Lettonia, si trova nell'Europa nord-orientale e fa parte dell'Unione europea. In Lettonia vivono poco più di 2 milioni di abitanti, e la lingua ufficiale è il lettone, ma anche il russo e l'inglese sono molto parlati. È una repubblica parlamentare e la capitale è Riga.

Insieme all’Estonia e alla Lituania, la Lettonia è uno stato baltico. Dal 1991 la Lettonia fa parte dell’ONU, e il PIL pro capite e di quasi $30000. ​moneta ufficiale della Lettonia è l'euro. Si trova un’ora avanti rispetto all’Italia con ora legale, due con ora solare.

La Lettonia è una meta sempre più scelta dagli italiani che vogliono trasferirsi all'estero, soprattutto per la qualità della vita, e per i paesaggi che sono meravigliosi. La Lettonia, infatti, anche se in inverno ha picchi di 30 gradi sotto lo zero, ha un clima abbastanza temperato, e una ricca tradizione di eventi culturali, teatrali e artistici, oltre ad una tradizione gastronomica molto rinomata che comprende sia carne che pesce.

Trasferirti in Lettonia: quali documenti servono?

Dato che la Lettonia fa parte dell'Unione europea, non sono necessari visti per entrare nel Paese. Se invece si decide di restare in Lettonia per lavorare, bisogna chiedere la residenza ufficiale al dipartimento dell'immigrazione della Lettonia. Si tratta di un permesso di soggiorno che si ottiene in modo abbastanza semplice, ma è necessario soltanto se si risiede in Lettonia per un periodo superiore ai sei mesi all’anno. ​ per lavorare come dipendente è necessario che il datore di lavoro comunichi il codice fiscale all'Agenzia Delle Entrate, e questo codice fiscale poi servirà anche per le tasse e per i contributi previdenziali che sono a carico del datore di lavoro. La patente italiana è accettata in Lettonia ma quando questa scade il documento deve essere trasformato in una patente di guida della Lettonia.

trasferimento sicuro

Lavorare in Lettonia

Per lavorare in Lettonia ovviamente è utile trasferirsi nella capitale, Riga, oppure nelle immediate periferie. Dal 2010, la Lettonia è un Paese in ripresa, con tassi di disoccupazione bassi. Le competenze più richieste per lavorare in Lettonia riguardano l'insegnamento delle lingue straniere, e i settori che riguardano la comunicazione, la finanza e l'imprenditorialità.

Decidere di avviare un'impresa in Lettonia può essere conveniente per gli italiani perché il governo favorisce gli investimenti esteri, con vari incentivi offerti anche dall'Unione Europea.

Se invece si decide di lavorare aprendo un'attività in Lettonia, bisogna registrare la società presso il governo. Le tasse hanno un'aliquota del 15% che si applica sul reddito, ma ci sono molte agevolazioni, ad esempio c'è un reddito minimo non imponibile.

Se si hanno i figli a carico a carico ci sono molte agevolazioni fiscali. I residenti in Lettonia hanno varie agevolazioni tra cui retribuzione in caso di malattia, benefici per paternità e maternità, sussidi di disoccupazione, assegni di invalidità e indennità per le spese funebri. Questi benefici però si applicano chi risiede in Lettonia da almeno 5 anni.

Il costo della vita In Lettonia

Il costo della vita in Lettonia è più basso rispetto all'Italia. Lo stipendio mensile in Lettonia si aggira intorno ai €700. Per quanto riguarda l'acquisto di appartamenti, il costo medio per metro quadrato per un appartamento in acquisto in centro a Riga è sui €2000. Affittare invece un appartamento di 2 camere, sempre nella capitale, costa tra i 2 e i €300 al mese. Per le utenze, bisogna calcolare circa €160 che comprendono l'acqua il riscaldamento e l'elettricità per un​ appartamento medio.

Cene e pranzi hanno un prezzo medio. Ad esempio, un pranzo in un ristorante costa intorno ai €7 a persona. Un caffè costa più o meno €1, per una cena abbondante si spende dai 10 ai €20.

Fare la spesa in Lettonia

Ciò che costa davvero poco sono i prodotti alimentari locali: ad esempio la frutta e la verdura del posto non superano 1 euro al kg, il pane fresco cosa più o meno €1,50, e l'alcool costa davvero poco. Il riso costa meno di €1 al chilo, 12 uova costano meno di €2, e la carne addirittura meno di €4 al chilo.

Le strutture sanitarie sono di livello medio ed è consigliabile sempre sottoscrivere un'assicurazione medica, anche se in quanto membri dell'Unione Europea anche gli italiani hanno un'assistenza sanitaria nazionale. ​ Per quanto riguarda i trasporti, la Lettonia è vasta, con una di oltre 64.500 km quadrati, ma è ben collegata in modo capillare con autobus e treni della rete pubblica.

Per chi decide di trasferirsi con la famiglia, la scuola pubblica è gratuita mentre le rette per gli asili privati costano intorno ai €300 mensili.

Chi sceglie la scuola internazionale pagherà più o meno €12000 all'anno. L’abbonamento in palestra con costa sui €30, un biglietto al cinema costa €7, muoversi con il taxi è conveniente perché la tariffa è di €0,80 per 1 km, e il carburante costa meno di €5. ​l'abbonamento a internet ha un costo di €15 al mese.

Le tasse in Lettonia

In quanto membro dell'Unione Europea, anche la Lettonia aderisce al sistema fiscale per cui chi risiede nel paese deve pagare le imposte sui redditi indipendentemente dal paese in cui sono stati maturati.

Il sistema fiscale prevede che sono tassati i redditi di chi risiede in Lettonia per almeno 183 giorni anche se non sono consecutivi.

Le tasse in Lettonia comprendono le tasse previste dallo stato, i canoni demaniali, delle tasse governative locali e delle imposte che riguardano le disposizioni previste dall'Unione europea. Le persone fisiche hanno quattro tipi di redditi, quello da lavoro dipendente, quello da impresa o da lavoro autonomo, dagli investimenti e dal Capital gain.

Al momento, è prevista una flat Tax del 23% sui residenti, poi del 15% sulle plusvalenze e del 10% su altri redditi da capitale.

Le persone giuridiche invece, hanno un'aliquota del 15% che riguarda sia la società residenti che quelle non​ residenti. ​

Sono previsti dei crediti d'imposta per il 25%, se si investono importi superiori ai 10 milioni di euro in settori come le telecomunicazioni e l'information Technology. Esistono Inoltre delle zone franche, che prevedono una riduzione delle imposte fino al 80%. Vi sono delle agevolazioni per le microimprese, ad esempio ditte individuali che non superano i €100.000 all'anno, oppure imprese con meno di 5 persone. Per questo tipo di microimprese, l'aliquota è del 9% fino a €7000, per i primi 3 anni, e del 12% per il periodo successivo. l'IVA in Lettonia è del 21%, con un’imposta ridotta al 12%per particolari settori e prodotti come farmaci, giornali, e forniture di energia, gas naturale e calore.

trasferimento sicuro

Condividi su:
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Stai valutando di trasferire la tua residenza fiscale?

Lascia la tua mail e ricevi gratis le prime 25 pagine dell'eBook di TrasferimentoSicuro, dove scoprirai tutto ciò che devi sapere per scegliere dove trasferirti per liberarti delle tasse.
Cliccando su iscriviti accetti di ricevere newsletter, materiale commerciale e informativo da Trasferimento Sicuro.

Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie. Più Informazioni

INFORMATIVA SUI COOKIE Questo sito web fa unicamente uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookie. Di seguito sono riportate maggiori informazioni in merito ai cookie. TIPOLOGIE DI COOKIE Cookie tecnici Sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società di informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio" (art. 122, I comma, Codice della Privacy). Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate). I cookie tecnici di sessione hanno durata pari alla singola sessione di navigazione e vengono pertanto automaticamente cancellati al termine della sessione di navigazione. Le informazioni contenute nei cookie, come detto, hanno semplicemente finalità di carattere tecnico, non sono memorizzati né accessibili da personale del proprietario del sito. Il nostro sito web utilizza cookie tecnici 'di sessione'. Cookie analitici Sono assimilati ai cookie tecnici e sono quelli utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sugli accessi e numero di utenti e su come questi utilizzano il sito. Perseguono esclusivamente scopi statistici. Il nostro sito web non utilizza cookie analitici. Cookie di profilazione Sono quelli volti a creare profili relativi all’utente e sono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. Il nostro sito web non utilizza cookie di profilazione. Cookie persistenti Sono cookie che durano più a lungo, oltre quindi la chiusura della sessione del browser, utilizzati spesso per permettere al sito web di ricordare le scelte di un utente. Il nostro sito web utilizza cookies persistenti. Cookie di Terze Parti Sono i cookie impostati da un dominio diverso da quello visitato dall’utente. Si parla di un cookie di terze parti se un utente visita un sito Web e una società terza imposta un cookie attraverso quel sito. Il nostro sito web utilizza cookies di Terze Parti, in particolare di Google Maps, un servizio di mappe offerto da Google Inc. L'informativa estesa di Google si può consultare all'indirizzo: http://www.google.com/policies/privacy/ COOKIE UTILIZZATI SU QUESTO SITO WEB Questo sito web fa uso dei cookie tecnici ’di sessione’, persistenti e di Terze Parti. Questo sito web non utilizza cookie di profilazione. Come controllare ed eliminare i cookie La maggior parte dei web browser accetta i cookie, ma è possibile modificare le impostazioni del web browser in modo da rifiutare i cookie, disabilitare quelli esistenti o semplicemente essere informato quando un nuovo cookie viene inviato al proprio device. Per fare in modo che il proprio browser rigetti i cookie, fare riferimento alle istruzioni fornite dal provider del browser (solitamente all’interno del menù "Aiuto", "Strumenti" o "Modifica") . Si faccia attenzione che, rifiutando o disabilitando i cookie di sessione non sarà possibile la fruizione dei servizi offerti da questo sito.

Close